La Fabbrica

Cioccolato Trappisti

Provenienza Cacao

Da dove viene il cacao utilizzato nella produzione? La materia prima che utilizziamo nei processi di miscelazione proviene prevalentemente da piantagioni della Repubblica Dominicana, dell’Ecuador, Perù ed Uganda.
Si tratta di luoghi in cui l’ICAM, azienda italiana produttrice e fornitrice di cioccolato, ha intessuto dei rapporti profondi con i coltivatori locali delle piantagioni, permettendo ai contadini di restare proprietari e responsabili delle proprie terre.

Una partnership commerciale che vede l’agricoltore seguito anche nella sua istruzione e formazione. In Repubblica Dominicana, l’ICAM affianca dal 1988 la cooperativa Conacado e il cacao ottenuto è stato inserito nel “Fine of Flavour” da parte dell’International Cocoa Organization (I.C.C.O).
Il caso dell’Uganda rappresenta pienamente la filosofia e i valori dei nostri fornitori, ICAM è risucita a migliorare i processi di essicazione e fermentazione del cacao nelle piantagioni di Bundibugyo.

Quest'ultimo miglioramento, non si è riflesso esclusivamente sulla qualità del cioccolato ma anche sulla vita e il lavoro degli agricoltori della zona.
Come azienda siamo onorati di poter utilizzare un cacao importato secondo criteri di gestione etica d’impresa, in grado di garantire un’elevata qualità e di migliorare il contesto sociale delle piantagioni.

Vendita all'ingrosso

Per i gestori di attività commerciali interessati ai prodotti della nostra azienda, è possibile contattare direttamente la fabbrica per ottenere tutte le informazioni relative alla nostra offerta e alle modalità di consegna e spedizione in tutta Italia.
Puoi richiedere il listino dei prodotti e tutte le informazioni tramite il nostro form dei contatti oppure chiamaci allo 06 9300219.

Fasi della Produzione

Tutte le fasi della produzione sono caratterizzate dall’utilizzo di macchinari d’epoca che non presentano resine e plastiche, sono infatti composti da materiali come l’acciaio, il rame e il granito puro.
Questa caratteristica garantisce un cioccolato unico, in linea con la tradizione e ancorato all’eredità dei monaci.

Fase 1
IMPASTO

La produzione del nostro cioccolato ha inizio con le materie prime essenziali: la pasta di cacao, lo zucchero a velo e il latte in polvere, che vengono impastati utilizzando un macchinario in grado di sfruttare la pressione di 2 ruote di granito puro.

Fase 2
MODELLAGGIO

Nella seconda fase, l’impasto viene passato al cilindro, che ha la funzione di raffinare tutte le componenti e amalgamare il tutto per poi ottenere la polvere di Cacao. La polvere con l’aggiunta di burro di cacao e lecitina di soia viene inserita in una conca e scaldata alla temperatura di 50°/55° per 24/30 ore. I componenti vengono così sciolti e si ottiene il cioccolato pronto per la modellazione nei vari stampi e nelle diversi dimensioni.

Fase 3
IL RAFFREDAMENTO

L’ultima fase prevede il passaggio nei frigoriferi del cioccolato modellato alla temperatura di 5°/7°.
Una volta raffreddati, i vari stampi vengono poi plasmati per essere incartati.

Qualche scatto dalla fabbrica